Padre architetto, madre appassionata di pittura, una tradizione familiare nel campo dell'abbigliamento, questo il milieu creativo in cui a Pesaro nel 1973 nasce il designer Andrea Pompilio.

La fascinazione per lo stile, in particolar modo per quello maschile, nasce innanzitutto dalla figura dei due nonni: il primo un sofisticato gentleman, il più elegante in città, l'altro un rigoroso ufficiale, con un'espressione impertinente e la sua impeccabile uniforme dai grossi bottoni d'oro. Da lì parte il percorso di Andrea, prima ancora di impugnare una matita, e non è un caso se tailoring ed influenza militare sono ancora due degli elementi chiave della sua identità stilistica. All'età di otto anni la nonna, proprietaria di diverse boutique dove Andrea ama trascorrere il tempo, gli domanda cosa voglia fare da grande e lui risponde deciso: "lo stilista". Da quel momento tutta la famiglia lo sostiene e lo incoraggia alla realizzazione del suo sogno. Dopo essersi diplomato in fashion design all'Istituto d'arte di Pesaro, Andrea si trasferisce a Milano per proseguire i suoi studi presso l'Istituto Marangoni, dove consegue il Master in Fashion Design.

Collabora fin da subito con importanti brand italiani e internazionali come Prada, Calvin Klein a New York e Yves Saint Laurent a Parigi, in un melting pot di esperienze che gli permettono di maturare uno stile personale e sofisticato.

Nel Gennaio 2010 Andrea è pronto per intraprendere un suo percorso individuale e lancia la prima collezione Uomo AI 2010/2011 che porta il suo nome. Dopo essere intervenuto a diverse edizioni di Pitti Uomo Immagine come special guest, nel 2011 vince Who's on Next, il concorso indetto da Vogue Italia per i giovani talenti.

Un'altra esperienza che si rivela molto significativa è certamente la collaborazione con il marchio di sportswear giapponese Onitsuka Tiger, che intraprende con il lancio della collezione Spring Summer 2013. La partnership tra il colosso giapponese e il designer milanese s'inaugura con il lancio di una scarpa iconica, per poi crescere ogni stagione diventando una vera e propria collezione ready to wear.

Nel giugno del 2013, Andrea Pompilio debutta alla settimana della moda milanese ed è il primo giovane designer ad essere invitato da Giorgio Armani a sfilare nel suo Teatro. Ad aprile 2014 riceve la nomina a creative consultant dello storico marchio italiano Canali e a giugno debutta in passerella con la Spring Summer 2015. Andrea si racconta come un grande osservatore capace di cogliere dettagli da ogni sfaccettatura che la vita gli presenta, che sia la realtà frenetica di uno stralcio di quotidianità in un aeroporto o un'istantanea incorniciata da dimensioni più abitudinarie. Assimila tutto, lo rielabora e reinterpreta nelle sue collezioni, in cui i canoni vestimentari sartoriali si coniugano con influenze dal mondo urban.
Nel suo brand, Andrea crea un'immagine riflessa di ciò che è il suo spirito: ironico, contemporaneo, internazionale ma sempre 100% italiano.


English version